skip to Main Content
Invia un Messaggio

Dove Siamo

Viale G. Brodolini n. 2
INT. 24 Battipaglia (SA)
+39 0828.333337
+39 0828.1733054
info@sophis.biz
Codice Fatturazione N92GLON

Orari di Ufficio

Lunedi: 8am-4pm
Martedi: 9am-5pm
Mercoledi: 9am-2pm
Giovedi: 9am-5pm
Venerdi: 10am-2pm
Sabato: 12pm-5pm
Domenica: Chiuso

Il Problem Solving: strategie e tecniche per il cambiamento

L’ideale è che l’effetto passi inavvertito e che il cambiamento avvenga come una naturale inclinazione degli eventi. (F. Jullien)

PREMESSA

Il mondo è sempre in evoluzione, le persone e le aziende si trovano in modo pressante a dover affrontare e sostenere cambiamenti culturali progettando nuovi assetti per rispondere a esigenze di mercato e gestionali che cambiano in continuazione. Un’azienda è come un organismo vivente, un sistema complesso composto di molte parti che svolgono funzioni diverse: il loro insieme è ben più della loro somma, e rappresenta una qualità emergente in grado di funzionare armonicamente per raggiungere gli obiettivi personali e aziendali.

L’utilizzo di un corretto approccio efficace ed efficiente per superare le difficoltà e gestire il cambiamento, oggi risulta essere un aspetto prioritario. Quando tale cambiamento viene mancato, o non realizzato in modo adeguato, subentra la crisi; in altri termini, “ci si ammala”. A questo punto sono trovate nuove efficaci soluzioni in tempi rapidi o il destino, come natura insegna, è l’estinzione. La sessione formativa è progettata per coloro che vogliono inoltrarsi nella più evoluta tecnologia del cambiamento, ovvero, il cambiamento strategico. La capacità di risolvere complicati problemi mediante apparentemente semplici soluzioni, la competenza a persuadere anche i soggetti più resistenti a cambiare le loro rigide prospettive e la trasformazione dei propri limiti in risorse.

METODOLOGIA E OBIETTIVI

In linea con la Logica Strategica e Costruttivista, l’intervento viene a costituirsi non su di una teoria assunta a-priori, ma sulla base dell’obbiettivo da raggiungere e delle caratteristiche del problema da risolvere. Pertanto l’assunzione di partenza è la rinuncia a qualsiasi teoria normativo- prescrittiva. Il calzare l’intervento alle prerogative del problema e all’obiettivo da raggiungere, induce a costruire una strategia ben focalizzata che poi dovrà “autocorreggersi” nella sua interazione con il problema/soluzione. In altri termini, la strategia si adatta tattica dopo tattica alle risposte derivanti dagli interventi messi in atto.

L’imprescindibile processo metodologico infatti, si riassume secondo il concetto per il quale sono le soluzioni che spiegano i problemi e non le spiegazioni che guidano alle soluzioni. Pertanto la tecnologia del cambiamento si evolve sulla base della sua efficacia e non sulla base di teorie da provare, attuando pertanto il passaggio da una metodologia ipotetico–deduttiva a una costitutivo–deduttiva; ossia: cambiare per conoscere. Una prospettiva basata su di una logica Non-Ordinaria che, anche attraverso stratagemmi, consente di costruire una realtà nella quale si può ottenere un cambiamento laddove prima non era possibile.

L’obiettivo della sessione, articolata in due giornate, è quello di fornire veri e propri strumenti operativi e modalità di comunicazione per l’intervento strategico che ogni persona, in ambito professionale e in ambito personale, possa impiegare per risolvere difficoltà organizzative e problemi complessi, migliorare la comunicazione e potenziare le proprie performance.

PROGRAMMA

L’articolazione della sessione in due giornate, prevede una prima parte orientata all’illustrazione della Logica Strategica, la sua origine e gli sviluppi legati alla comunicazione e problem solving strategico. La seconda parte sviluppa la procedura strategica di problem solving, gli stratagemmi e le tecniche utilizzate.

I GIORNO

  • Origini del modello di comunicazione e problem solving strategico
  • Vestire la strategia all’obiettivo da raggiungere piuttosto che spiegare ipoteticamente il perché di un problema
  • Il concetto di Tentata Soluzione: ognuno costruisce la realtà con cui interagisce
  • La Comunicazione Strategica: verbale, non-verbale, sguardo, suggestione, parafrasi e ristrutturazione, elementi di Dialogo Strategico
  • (esercitazione con caso reale portato dai partecipanti)
  • Procedura strategica di problem solving: i quattro stadi (I)
  • Tipologie di resistenza al cambiamento: voglio e posso; vorrei ma non posso; posso ma non voglio; (non in grado di potere o volere)
  • (esercitazione con caso reale portato dai partecipanti)
  • discussione e risposte ai quesiti

II GIORNO

  • Procedura strategica di problem solving: i quattro stadi (II)
  • Paradosso, Contraddizione e Credenza: logiche non ordinarie e stratagemmi
  • Gli stratagemmi sostanziali
  • Rigore e creatività, la costruzione della soluzione:
    •  Il come peggiorare: se vuoi raddrizzare qualcosa impara prima come storcerla di più
    •  Tecnica dello scenario al di là del problema: portare il futuro nel presente per cambiarlo
    • Tecnica dello scalatore: il punto di partenza coincide con il punto di arrivo
    • Tecnica della scala: aggiustare il tiro progressivamente
  • (esercitazione con caso reale portato dai partecipanti)
  • discussione e risposte ai quesiti

 DOCENTI:

Dott. Massimo Botti, Psicologo- Formatore- Psicoterapeuta- Specialista in Psicoterapia Breve Strategica – Ricercatore associato, docente e Psicoterapeuta Ufficiale del Centro di Terapia Strategica di Arezzo diretto dal Prof. Giorgio Nardone-  Consulente Tecnico d’Ufficio – Tribunale di Piacenza -Membro della Società Italiana di Ipnosi- Psicoterapeuta Ufficiale della Rete Nazionale Psicoterapeuti Cerchioblu- Iscrizione Ordine degli Psicologi Emilia Romagna n. 2004 –Abilitazione all’esercizio dell’attività psicoterapeutica (art. 3 L. 56/89)

 Dott. Paolo Vocca, Counselor Strategico & Problem Solver – Docente di Problem Solving Strategico presso Nardone Group srl e Associazione Sophis. Autore dei libri “EccellenteMente” e “Disconosci Te Stesso”

 TEMPI E COSTI DI REALIZAZZIONE

I tempi/orari congrui per la realizzazione saranno stimati di preferenza secondo le esigenze dei docenti e del Committente stante il calendario di formazione.

Back To Top
WhatsApp Entra in Chat